Ceirano Giovanni - Cerimonia del Monumento a Givoletto (Torino) in Ricordo del Pioniere dell' Automobile nel 1899

 

 Avviso a tutti i Visitatori del Blog,


 e appassionati di Motociclette - Motobici degli Anni Fine 1800 - Inizio 1900, ci risulta che il marchio CEIRANO abbia prodotto anche dei Motocicli - MotoBici o Velocipedi a Motore con questo Marchio, in quanto sono stati trovati Riscontri  negli Archivi - Elenchi dei "COSTRUTTORI del Piemonte" di Motociclette nell'anno 1899 - ? 

Ringraziamo anticipatamente tutti gli appassionati che sono in possesso di qualche informazione al riguardo di una eventuale Produzione di qualsiasi tipo di  Motocicli CEIRANO, per informarci, vi saremo molto grati, grazie !

 


 

Sopra, Ceirano Giovanni  (Cuneo 14 Gennaio 1865 - La Cassa (Torino) 30 Marzo 1948)  il Pioniere Italiano dell'Industria Automobilistica e Costruttore della Prima Autotomobile in ITALIA   :  la  WELLEYES

 

 

Nota :   

Giovanni CEIRANO  era il Secondogenito di altri 3 Fratelli

il Primogenito Giovanni Battista CEIRANO (Cuneo 1° Ottobre 1860 - Bordighera 1912 )   

Il Terzogenito Matteo CEIRANO (Cuneo 22 Gennaio 1870 - Torino 19 Marzo 1941)  Fondò nel 1904 il Marchio ITALA e nel 1906 fondò la S.P.A (Società Piemontese Automobili)  

Il Quarto e ultimo dei fratelli  Ernesto CEIRANO (9 Settembre 1875 - 23 Febbraio 1953)  era il più giovane dei Ceirano  provvisto di abilità Tecniche e Meccaniche notevoli, collaborò alternandosi con i Marchi e le differenti Aziende degli altri 3 Fratelli .

 



 Sopra, la  WELLEYES  del 1898 costruita da  CEIRANO Giovanni è  attualmente è visibile nel Museo Storico  FIAT 

Notare a Destra il "Radiatore" per il Raffredamento del Motore che era una                semplice Serpentina  con delle piccole "Alette" che aiutavano a "Disperdere il Calore" ed evitare che l'Acqua del Raffreddamento Motore entrasse in "Ebollizione" come sovente succedeva all'Epoca... specialmente durante i tratti in Salita e d'Estate quando la Velocità era Ridotta.

 

 
 
                                               

Sopra il Monumento che la Amministrazione Comunale di GIVOLETTO (Torino) ha voluto fermamente dedicare a Ceirano Giovanni (Cuneo 14 Gennaio 1865 -   La Cassa-Torino 30 Marzo 1948)  Pioniere  dell'Industria Auomobilistica in Italia 




Sopra il dettaglio  del Monumento in Memoria dedicato a CEIRANO Giovanni  (Cuneo 14 Gennaio 1865 -  La Cassa-Torino  30 Marzo 1948) con tutti i Loghi dei Marchi di Automobili prodotti : da Sinistra Ceirano 1903 - 1904 ,  2° :  Ceirano Junior 1919 - 19243° Ceirano : 1919 - 1924,   4° :  SCAT  =  Società Ceirano Automobili Torino  1906 - 1931,  AUREA - FATA  = Fabbrica Anonima Torinese Automobili  1934 - 1944.      




            

Foto Sopra, Domenica 19 Settembre 2021 a Givoletto (Torino) si è svolta l'Inaugurazione e il Taglio del Nastro del Monumento e del Piazzale Giovanni Ceirano  (Cuneo 1865 - La cassa (Torino)  1948) dedicato al Pioniere dell'Industria Automobilistica Italiana,   con la presenza delle Autorità Comunali e Associazioni Culturali. Al centro con la Fascia Tricolore la Sindaca di Givoletto Mulatero Azzurra, alla sua destra il Presidente di RUE VEJE Soldi Lorenzo,  a Sinistra della Sindaca l'ultimo discendente dei Fratelli Ceirano l'Avvocato Filippo Mollea Ceirano con alla sua Sinistra  Pavanel Antonio  l'Autore del Monumento dedicato a Ceirano Giovanni e grande appassionato della Storia dei Fratelli Ceirano, oltre che Proprietario di alcuni  Rari e Storici esemplari di Vetture Ceirano, che periodicamente "Espone" sempre con grande disponibilità in numerose Manifestazioni, in modo che gli Appassionati della Storia dell'Auto possano ammirare da vicino questi "Straordinari e Rari" esemplari di Automobili Ceirano soppravissute e arrivate ai giorni nostri dopo più di un Secolo di traversie, Grazie Tony !

 

 



Sopra, il Video della S.C.A.T.  CEIRANO del 1910 in movimento con alla guida "Tony" Socio Onorario di "Rue Veje" di Givoletto (Torino) a bordo anche l'ultimo discendente dei Fratelli Ceirano, l'Avvocato Filippo Mollea CEIRANO.




 Sopra,  la riproduzione dell'epoca di una bella foto in Bianco-Nero della  "Veturetta  WELLEYES" costruita dal Pioniere dell'Industria Automobilistica Italiana Giovanni Ceirano (Cuneo 14 Gennaio 1865 - La Cassa (Torino) 30 Marzo 1948)  notare come ancora fosse presente (tranne il Motore) lo stile e la fattura di una "Carrozza" più che di una Automobile vera e propria !

 

 

 


 

Sopra, Domenica 19 Settembre 2021 con l' Inaugurazione del Monumento dedicato a Ceirano Giovanni (Cuneo 1865 - La Cassa (Torino) 30 marzo 1948) e sempre  con la presenza delle Autorità Comunali e della Sindaca Mulatero Azzurra, il Comune di Givoletto (Torino) ha dedicato anche  il "Piazzale Giovanni Ceirano" dove è collocato il Monumento a Ricordo e in Memoria del  Pioniere dell'Industria Automobilistica Italiana. 

 

 


 Sopra uno di primi "Loghi" Ceirano  dell'inizio del 1900

 

 


 Sopra una S.C.A.T.  (Società Ceirano Automobili Torino)  Ceirano del 1904, si può notare il "Passaggio" dalla Carrozza all'Automobile, non è più una Carrozza con i "Cavalli" perchè ha già il "Motore"  .....

 

 


 Sopra, la S.C.A.T. (Società Ceirano Automobili Torino) con Tony come da tutti gli amici è chiamato e Proprietario di questo storico esemplare del 1910  perfettamente Funzionante che raggiunge tuttora in piena sicurezza la Velocità di 85-90 Chilometri all'ora !

 

 


 Sopra la Ceirano SCAT (Società Ceirano Automobili Torino)  del 1910


 


 Sopra, dettaglio del Motore della S.C.A.T.  (Società Ceirano Automobili Torino) del 1910 

 

 


 Sopra , il Marchio della Ceirano Junior del  1904




Sopra, la Ceirano FATA (Fabbrica Anonima Torinese Automobili)  Aurea del 1920 parcheggiata nella Piazzale CEIRANO Giovanni e vicino al Monumento che la Amministrazione Comunale di Givoletto (Torino) e con il Contributo di Tony Pavanel, hanno voluto dedicare ad un Grande e Visionario Pioniere dell'Auto in Italia,  Complimenti Vivissimi  per avere posto fine ad una "Dimenticanza" anche di Livello Nazionale che purtroppo durava da più di 70 Anni anni ! 
 

 

 


 Sopra il Radiatore con il Marchio Smaltato "FATA AUREA"  (Fabbrica Anonima Torinese  Automobili)

 


Sopra, Stampa dell'Epoca dello Stabilimento  S.C.A.T.  (Società Ceirano Automobili Torino)  situato in Corso Raffaello - Angolo Via Madama Cristina a Torino (Italia) 

 

 



 Sopra, vista totale lato Sinistro della S.C.A.T. (Società Ceirano Automobili Torino) costruita nel 1910,  notare il Robusto Telaio in Metallo e la Carrozzeria in Legno è priva di Differenziale e la "Trazione avviene mediante una "Robusta" e unica Catena posta sull'Asse della Ruota Sinistra" mentre i Cerchi delle Ruote sono in Legno

 

 

 


 Sopra, in mancanza del Differenziale sull'Assale Posteriore della S.C.A.T. (Società Ceirano Automobili  Torino) la Trazione avveniva Tramite una Catena posta sul Lato Sinistro della Vettura    





Sopra,  il Blocco Motore - Cambio Velocità della S.C.A.T. di 22 H.P.  (Società Ceirano Automobili Torino)




 

 Sopra, Lato di 3/4 Destro della S.C.A.T. (Società Ceirano Automobili Torino) costruita nel 1910, notare i Cerchi delle Ruote in Legno e il Serbatoio Carburante di forma Cilindrica in posizione orrizontale dietro ai Sedili 


 

 

 

 

 

 


 Sopra la "Posizione di Guida" e la Pedaliera del Comandi Freno e Frizione che è sul Lato Destro (Stando Seduti) come era in uso nei  primi anni del '900

 


 

 Sopra, "Pubblicità del '1912" che esaltava le qualità delle Auto S.C.A.T.  (Società Ceirano Automobili Torino) e le Vittorie nella famosa "Targa Florio"  e del Giro di Sicilia nel 1912, che sottolineava " è stata Vinta ancora una volta...." evidenziando la superiorità del Marchio S.C.A.T . ... e con il 2° Concorrente che era  arrivato con 1 ora 30 minuti e 18 secondi di distacco !  e altri 25 partecipanti a seguire.....

 


 


 Sopra, la Copertina  dell'unico libro recentemente pubblicato che racconta la Storia dei 3 Fratelli CEIRANO : Ceirano Giovanni Battista  (Cuneo 1° Ottobre 1860 - Bordighiera Ottobre 1912  -  Ceirano  Giovanni  (Cuneo 14 Gennaio 1865 -  La Cassa (Torino 30 Marzo 1948)  -  Ceirano Matteo  (Cuneo 22 Gennaio  1870  -  Torino 19 Marzo 1941) 

Misure : 30 x 21 Centimetri  Pagine 47 - Rilegato -  Autore Raffaele Sasso -  EditoreCooperativa Editrice Monregalese  Luglio 2021 .    € 25,00

Nota : Una decina di Pagine con Foto sono dedicate anche al Marchio ITALA fondato da Matteo Ceirano (Fratello di Giovanni)  nel 1904 che ebbe una grande notorietà nel 1907 dovuto alla Vittoria del RAID  PECHINO - PARIGI , della ITALA  di 35-45 Hp.  dopo 60 Giorni di traversie lungo i 17000 Chilometri del percorso,  la Seconda Classificata fu la  SPYKER Olandese che arrivò a Parigi 20 Giorni dopo e le 2 DE DION BOUTON Francesi ancora dopo. Questo RAID ebbe all'epoca una grande risonanza mondiale e il Libro "Da Pechino a Parigi in 60 Giorni"  venne Edito in 11 differenti Lingue ed è tuttora uno dei libri più ristampati.

 

 

Sopra il libro del Giornalista  del 1907 Luigi  Barzini del Raid "da Pechino a Parigi in Sessanta Giorni" del 1907 che la ITALA che arrivò  a Parigi con 20 giorni di anticipo sul secondo Equipaggio Classificato... quello della Olandese SPYKER !
 

Nota :  

Ognuna delle 5 Vetture Partecipanti del RAID PECHINO - PARIGI del1907 aveva un Equipaggio formato da 3 Persone : 1 Meccanico, 1 Pilota e 1 Giornalista : alla guida della ITALA c'erano il Principe Scipione Borghese, il Meccanico Ettore Guizzardi e il Giornalista Luigi Barzini  (Autore del famosissimo Libro "Da Pechino a Parigi in Sessanta Giorni" tradotto all'epoca in 11 Lingue differenti, che a tuttora viene periodicamente ancora ristampato, un vero "Best Seller"  

 


 Sopra, Pubblicità di fine 1880 - inizio 1890  riguardante i "Cicli WELLEYES" che furono la prima produzione intrapresa da Ceirano Giovanni

NOTA :   alcuni visitatori del Blog si chiederanno il perchè  del Marchio "Esterofilo" Cicli "Welleyes" invece che Ceirano come sarebbe stato pensabile :  la motivazione è semplicemente perchè alla fine del 1880 i "Prodotti" provenienti da nazioni straniere erano considerati di qualità "Superiori" a quelli Italiani, questo era un modo molto diffuso di pensare all'epoca, che era  dovuto principalmente alle qualità dei Materiali come Ferro, Acciaio, Alluminio ect.  che effettivamente all'epoca erano di migliore Qualità di quelli prodotti in Italia !   

 

 

 

 

Sopra, Pubblicità delle Biciclette da Corsa Marca WHITWORTH costruite dal 1894 da Giovanni Ceirano, curiosa la scelta dell'epoca di scegliere nomi "Stranieri" motivata dal fatto che i prodotti provenienti da Germania, Inghilterra ect. avevano una "Reputazione Superiore" di quelli prodotti in Italia... convinzioni che non  erano del tutto sbagliate... perchè realmente a quei tempi  i materiali impiegati come ferro, acciaio, alluminio, ect. erano realmente di qualità "Superiori"  a quelli Italiani !

 

 


 

Sopra, una Bella Pubblicità del 1894 dei prodotti di Ceirano Giovanni! 

 


 

 

la ITALA Vittoriosa del RAID Pechino - Parigi del 1907, la Prima massacrante  Gara Automobilistica Internazionale !  Questa Auto è stata Restaurata Totalmente (Forse... sarebbe stato meglio lasciarla nelle condizioni  di come venne trovata  all'arrivo di Parigi... ) è visibile presso il  MUSEO dell'AUTOMOBILE Carlo Biscaretti di Ruffia di Torino .


 

 

Sopra, il Raid Pechino - Parigi  del 1907 percorso dalla ITALA  in Sessanta Giorni  (la SPYKER Olandese classificatasi 2a arrivò dopo 20 Giorni !)


 

 

 

Sopra, la ITALA nel cortile della Delegazione Italiana a Pechino prima della Partenza del Raid PECHINO - PARIGI . La ITALA venne sottoposta ad una accurata preparazione con modifiche utili per poter superare tutti gli "Imprevisti"  che avrebbe trovato durante i 60 Giorni di "Fatiche" e dei 17000 Chilometri di avversità enormi. 

Nella Foto Guizzardi Ettore, Pilota , Meccanico e Preparatore di questa leggendaria ITALA, notare i Parafanghi sostituiti con 4 "Pratiche Assi in Legno" smontabili e utili per superare  Insabbiamenti e Guadi ect.,  le Ruote con i Cerchi (in Legno...) e gli Pneumatici erano  stati "Maggiorati, le altre Modifiche furono il secondo Serbatoio Carburante e un Sebatoio per la riseva di Acqua.



 

Sopra, a Sinistra Scipione Borghese e a destra Luigi Barzini, notare la "Tenuta da Viaggio" che si addattava a qualsiasi condizione atmosferica senza dovere fare soste che avrebbero ritardato molto i chilometri percorsi giornalmente, alla fine dei 17000 Chilometri la "Media" fu di quasi 300 Chilometri percorsi ogni giorno !  una media incredibile considerando  le condizioni delle Piste, e atmosferiche che variavano continuamente...  !   




Sopra, la Partenza dell'ITALA da Pechino nel 1907 , ben 17000 Chilometri la separano da Parigi !




Sopra, Impressionante immagine della ITALA crollata per il "Cedimento" di un Ponte di legno, fortunatamente i danni fisici ai 3 componenti dell'Equipaggio non furono preoccupanti e anche quelli meccanici risultarono riparabili in breve tempo...





 Sopra la ITALA, dove fu possibile utilizzò la sede dei Binari Ferroviari, era stata convenuta con le Autorità Cinesi l'Autorizzazione ai partecipanti del Raid che gli Equipaggi  "Utilizzassero" la sede delle Rotaie delle Ferrovie e venivano anche avvertiti preventivamente dell'arrivo di un eventuale "convoglio"  in modo da liberare subito  le Rotaie per i passaggi dei Treni... ! 

 

 


 Sopra , affascinante questa fotografia...  la ITALA ferma per il rifornimento di Acqua, indispensabile sia per calmare l'arsura e la sete di Barzini, Scipione Borghese e di Guizzardi, ma anche importante  per i "Rabbocchi" al Radiatore e dell'Impianto di  raffreddamento del Motore dell'Itala !

ITOM at Home - La seconda Vita di questo "Storico" Marchio Torinese

 

Sopra, la Locandina della 1a Manifestazione  "ITOM at HOME" tenutasi a Sant'Ambrogio (Torino - Italia) il 29 Settembre 2919 : in Primo Piano con il N°  10 il Pilota Ufficiale Itom Corse Sergio Bongiovanni (per gli Amici Bongio) che in sella alla ITOM nel 1966 ha Vinto il Campionato Italiano di Gare in Salita, sullo sfondo lo Stabilimento della zona Industriale di Sant'Ambrogio dove dal 1957 fino alla definitiva Chiusura nel 1975 venivano Costruite le Motociclette ITOM, e la Targa "Via ITOM" che la Amministrazione Comunale di Sant'Ambrogio nel 2010 ha dedicato al Glorioso marchio ITOM !

 

 

"ITOM at HOME"      Cosa è  ?

Un gruppo di volenterosi amici che dal 2019  si sono proposti di ricuperare la Storia del Marchio ITOM conosciuto non solo in Italia, ma anche in altre  numerose nazioni, tramite Eventi, Manifestazioni, Ricupero di Materiale Pubblicitario, Cataloghi, Storia, Aneddoti, Contatti con Piloti e Appassionati del Marchio ITOM di qualsiasi nazionalità per creare una memoria Storica e un Museo ITOM,  situato a Sant'Ambrogio (Torino) negli stessi locali dove venivano costruite queste "Speciali" Motociclette, appunto "le ITOM"    

Per Contatti e Info :     itomathomesantambrogio@gmail.it


 

 

 

Sopra, la Locandina della 3a Manifestazione "ITOM at Home" tenutasi a Sant'Ambrogio (Torino-Italia) il 29 Settembre 2021 con la ITOM che nel 1966 il Pilota Ufficiale Corse Sergio Bongiovanni ha portato ad aggiudicarsi la Vittoria del Campionato Italiano di Gare in Salita !




 

Sopra, la Locandina della 2a Manifestazione di "ITOM at Home" tenutasi a causa della Pandemia in "Modalità Virtuale"   dal 16 al 20 Dicembre 2020 

 




 

Sopra, il Pilota Ufficiale ITOM  Sergio Bongiovanni (per gli amici "Bongio") Campione Italiano nel 1966 di Gare in Salita

 

 


 

 Sopra, anni '60,  un'altra bella Foto del Campione Italiano Sergio Bongiovanni che nel 1966 in sella ad una ITOM vinse il Campionato Italiano Gare in Salita

 


 

 

 Sopra, il Campione Italiano nel 1966 di Gare in Salita su ITOM,  Sergio BONGIOVANNI (Bongio per gli Amici) alla partecipazione  della 1a Edizione di "ITOM at HOME"  il 29 Settembre 2019  a SantAmbrogio (Torino- Italia)










Sopra, Video con l'Intervista ai Piloti  Bongiovanni Sergio e Borri Piercarlo durante la 1a Edizione di ITOM at Home tenutasi a Sant'Ambrogio (Torino) Italia il 27 Settembre 2019 

 


 Sopra la ITOM  che nel 1966 Bongiovanni Sergio ha Vinto il  Campionato  Italiano di Gare in Salita 

 


 

 


 Sopra, il "Piccolo Terribile" Motore ITOM con cui Sergio Bongiovanni nel 1966 ha vinto il Campionato Italiano di Gare in Salita.

 

 

 

 

Sopra, il lato Sinistro (Stando Seduti)  del  Motore ITOM con cui il Pilota Ufficiale ITOM  Sergio Bongiovanni nel 1966  ha Vinto Campionato Italiano di Gare in Salita, notare la Guarnizione fra il Cilindro e la Testa del Motore che è fatta con un "Sottile foglio di Rame" lo scopo è quello di disperdere il più possibile il "Surriscaldamento" di questo piccolo Motore che raggiungeva i 13000 Giri al Minuto,  notare anche la "Finestrella" sul Carter Motore che è "Sezionato" sempre stessa la finalità :  "Disperdere" il più possibile il Calore generato dal Volano Motore e delle Puntine Platinate, per ultimo il corto Tubo di Scarico con la forma a "Tromboncino e con Espansione  Strozzata"

 

 


 Sopra la Pilota Inglese BERYL  SWAIN che in Sella ad una ITOM negli anni '50-'60 si confrontava con i migliori Piloti nei più famosi circuiti europei 

 

 

 

 


 Sopra, la Zona Industriale di Sant'Ambrogio (Torino - Italia) dove venivano costruiti i vari Modelli dei Motocicli Itom 

 

 

 


 Sopra, Sergio Bongiovanni in sella alla ITOM e Vincitore nel  1966 del Campionato Italiano di  Gare in Salita, si appresta con altri appassionati ITOM a fare "la Passerella" per le Storiche vie di Sant'Ambrogio (Torino) del 26 Settembre 2021

 

 


 Sopra,  la Manifestazione "ITOM at Home" del 26 Settenbre 2021,  le condizioni climatiche  non erano delle migliori,  ma neppure la pioggerella è riuscita a "spegnere" l'entusiasmo dei partecipanti che al seguito del Campione Sergio Bongiovanni hanno sfilato per le Vie e Mura Storiche di Sant'Ambrogio (Torino)  fra la curiosità dei numerosi spettatori pervenuti. 






Sopra, un'altra bella foto degli anni '50 - '60  delle ITOM.

 

 


 Sopra, per  l'occasione dell'ITOM at Home del 26 Settembre 2021 gli organizzatori hanno avuto la inaspettata "sorpresa" della visita di un Collezionista francese di ITOM (a sinistra nella foto)  venuto  appositamente dalla Francia alla Manifestazione "ITOM at HOME del 26 Settembre 2021 a Sant'Ambrogio (Torino-Italia)   qui è ritratto conversando gli Organizzatori.

  

 

 

Sopra, la bella Manifestazione di "ITOM at Home" del 26 Settembre 2021 si è conclusa con le "Premiazioni"  da parte degli Organizzatori (con le Magliette Gialle "Itom at Home")  a Destra uno dei modelli ITOM più "Interessanti" perchè costruito negli anni intorno al  1948 ,  questo Modello è risultato "uno dei primi" subito dopo la produzione iniziale dei modelli a "Rullo" .  

 

 

Sopra, uno scorcio di Sant'Ambrogio la Cittadina dove si trova la Sede di  "ITOM at HOME" fondata nel 2019 da un "Gruppo di Amici" che hanno come finalità di ricostruire e divulgare la Storia dello Storico Marchio ITOM.  Nello sfondo la imponente Abbazia della Sacra di San Michele edificata nell'anno  999  D.C. , sul Monte Pirchiriano  a quasi 1000 metri di altezza, sul  fianco destro la Torre detta della "Bell'Alda"  con la sua Storia e Leggenda......
 

 

 


 

 

Sopra,  la "Via ITOM"  a  Sant'Ambrogio (Torino)  che l'Amministrazione  Comunale di questa cittadina nel 2010 ha voluto dedicare al  Marchio  ITOM