SIMPLEX 125 cc. a 2 Tempi del 1924




Sopra il Logo Originale posto  sul Serbatoio Carburante





Breve Storia del Marchio  SIMPLEX 



Nel 1922 Luigi Pellini e l'avvocato Mario Ferraris fondano a Torino in Via Vigone N° 29 (Borgo San Paolo) una Società che produce su Licenza del marchio inglese SIMPLEX piccoli Motori Ausiliari  da installare su Biciclette, ma già nel 1924, due anni dopo, l'avvocato Mario Ferraris esce dalla Società.
Pellini continua a produrre le MotoBici Simplex inserendo un nuovo Modello con Motore a Cilindro Orizzontale di 2 Tempi del peso di 9 Chili e con una Potenza di 2,5 Cv. Nel 1927 la Simplex inizia la produzione dei Motori a  4 Tempi con Aste e Bilancieri, prima di 150 cc. da inserire nelle piccole motoleggere, per poi passare nel 1930 a Motori di 175 cc. di cilindrata sempre a 4 Tempi, che verranno montati sulle varie serie dei Modelli ALA d'ORO Sport e Turismo, che a seguire saranno equipaggiate con Motori sempre a 4 Tempi di 210 cc. - e 500 cc. di cilindrata. Questo marchio otterrà anche buoni risultati Sportivi sin dall'inizio con le MotoBici di piccole cilindrate, portate alla vittoria dallo stesso Pellini in numerose Gare, in seguito le Simplex si affermarono anche in importanti e impegnative competizioni come il "Giro Turistico d'Italia, il Circuito del Sestriere e la Scalata del Monviso " , inoltre va ricordata  che la prima vittoria del pilota Enrico Lorenzetti la ottenne alla guida di una SIMPLEX nel 1935 in una gara di Regolarità a Bergamo. L'avventura di Pellini e del Marchio SIMPLEX termineranno intorno all'anno 1950, ma rimangono ai giorni nostri ancora un discreto numero di esemplari di buona fattura meccanica e per le cilindrate maggiori, SIMPLEX con gradevoli, eleganti e raffinate linee estetiche.



Pubblichiamo con piacere questo bel esemplare di MotoBici  SIMPLEX del 1924 con Motore a 2 Tempi di 125 cc. "Conservato come da  Origine" come quando più di 90 anni fa usciva dalla Officina Simplex di Via Vigone N° 29 di Torino, e ringraziamo il proprietario che lo ha portato alla Manifestazione di Cremona "Sottocanna in Circuito" del 7 Giugno 2015, organizzata come sempre con passione e professionalità dai soci del CAVEC di Cremona una delle poche (forse l'unica) in Italia riservata esclusivamente a Motociclette con il Serbatoio  Sottocanna prodotte non dopo  all'anno 1930 .  Complimenti  ancora al  proprietario che in sella  a questa piccola Motobici ha effettuato numerosi giri della Pista che hanno permesso ai presenti di apprezzarne la buona regolarità di marcia, il bel "suono"  del motore ancora regolarmente funzionante e la semplice "eleganza" della ciclistica, non male per una arzilla "vecchietta" che ha già festeggiato il compleanno dei 90 anni di vita ! 








Sopra la Vista del Lato Destro della MotoBici  SIMPLEX pone in evidenza il Motore con il Cilindro Orizzontale  di 125 cc. a 2 Tempi del Peso di 9 Chili e di 2,5 Cv. di potenza, il "Telaio a  Culla" che permette l'alloggiamento del Motore , il Volano Motore con l'Ingranaggio - Catena (protetti dal piccolo Carter) che mediante il Rinvio della Puleggia di Trazione della Cinghia posta dal lato opposto della MotoBici, aziona il Magnete. Sulla parte anteriore del Telaio c'è l'unico Morsetto di ancoraggio del Motore al Telaio, mentre gli altri 2 sono posizionati sulla parte posteriore del Telaio.   






Nella foto sopra vediano la vista laterale Sinistra della MotoBici : la Candela ha la insolita Posizione Verticale sopra al Cilindro Motore, sopra e sotto alla Puleggia Piccola si vedono i 2 Morsetti di ancoraggio del Motore sulla parte Posteriore del Telaio,  sotto al Serbatoio e sopra al Motore è posizionato  il Magnete, la Trasmissione del movimento avviene tramite la piccola Puleggia sul Motore-Cinghia e la grande Puleggia sulla Ruota Posteriore,  in basso fra il Motore e il Telaio c'è il Silenziatore dello Scarico, mentre il Carburatore è spostato in avanti mediante il lungo condotto che porta l'entrata della Miscela al Cilindro Motore.  Sulla Forcella è visibile lo "Snodo Basculante" e le piccole oscillazioni in avanti e indietro della stessa,  permetteno un piccolo molleggio, mentre il Telaio sulla parte Posteriore è Rigido. L'unico Freno è quello del tipo detto a "Pattino-Cerchietto" che agisce nella scanalatura interna della Puleggia sulla Ruota Posteriore, mentre  la Ruota Anteriore come era in uso negli anni '20  è sprovvista di Freno, perchè dovute alle pessime condizioni della strade sterrate dell'epoca, il Freno Anteriore era ritenuto il principale responsabile delle cadute dei Motociclisti ! 






La Foto del Frontale della Motobici con il dettaglio del Particolare Molleggio sulla Ruota Anteriore del Tipo a Semi-Balestrino con il pacchetto delle "4 Foglie Elastiche" queste come seconda funzione hanno anche quella di "Parafango" e di proteggere il guidatore da eventuali  spruzzi in caso di pioggia o di fango.




 "L'essenzialità" della Motobici in questa vista Posteriore 





La Targa in metallo smaltato che l'ASI  rilascia ai mezzi  ritenuti di "Interesse Storico" e ne attesta l'originalità della Motobici SIMPLEX e l'anno 1924 di Produzione. Notare il  Basso Numero di Registrazione ASI  (N°  341) e la differente Fattura della Targa ASI che riporta ad una registrazione fatta  molti anni fa. 



 Ogni Motocicletta Presente alla Manifestazione "Sottocanna in Circuito" a Cremona il 7 Giugno del 2015 era provvista del Numero di Partecipazione e di una Scheda con le Descrizioni Tecniche della stessa